CONTENUTI DEL LIVELLO INTERMEDIO

Il livello intermedio è più impegnativo in termini di contenuti perché si rivolge a coloro che desiderano consolidare la propria conoscenza teorica dei servizi ecosistemici e imparare a usarla per la gestione ambientale e lo sviluppo del territorio.

I moduli di questo livello vanno dalla comprensione dei concetti legati alla mappatura e alla valutazione dei servizi ecosistemici all’apprendimento dell’approccio specifico del progetto AlpES.

A.1) I servizi ecosistemici e il loro rapporto con biodiversità e attività antropiche

I temi principali sono l’acquisizione di conoscenze riguardo alle interdipendenze tra servizi ecosistemici e relativi elementi di influenza, quali la biodiversità, oltre che l’approccio al concetto di valutazione economica dei vantaggi dei servizi ecosistemici.

A.2) Implementazione dei servizi ecosistemici nella governance e nei processi decisionali

Nell’ultimo decennio, la letteratura scientifica ha ampiamente dibattuto sul ruolo dei servizi ecosistemici nei processi decisionali in materia di gestione ambientale e sviluppo territoriale. Vi è un accordo unanime nel riconoscere che l’approccio dei servizi ecosistemici possa aiutare singoli e istituzioni a riconoscere il valore della natura e, di conseguenza, avere maggiori informazioni per migliorare gli investimenti per la conservazione, alimentando al tempo stesso il benessere dell’uomo.

B.1) Cosa sono i Servizi Ecosistemici?

Il servizio ecosistemico è un concetto ideato per favorire la nostra comprensione degli utilizzi e della gestione da parte dell’uomo delle risorse naturali. Gran parte della vita umana, compresi salute e benessere, dipende dai servizi resi dagli ecosistemi e dalle loro componenti: acqua, terra e organismi, ma anche paesaggi e scenari e altri elementi intangibili presenti in natura che contribuiscono a soddisfare le necessità intellettuali e spirituali.

B.2) Perché i servizi ecosistemici sono importanti per la nostra società?

L’approccio ai Servizi Ecosistemici consente una visione più integrata, introducendo l’idea di preservare l’ambiente naturale nel continuare a fornire i servizi, i beni e benefici di cui abbiamo bisogno per la nostra vita. In questo modo è possibile collegare qualsiasi perdita di biodiversità o l’interruzione di un processo ecologico ad una diminuzione di ricchezza fornita dall’ambiente naturale.

B.3) In che cosa consistono la mappatura e la valutazione dei servizi ecosistemici?

La mappatura dei servizi ecosistemici consiste in una loro rappresentazione cartografica in uno spazio geografico e riferiti a un momento specifico. La mappatura è un metodo per rendere visivamente accessibili le informazioni derivate dal processo di valutazione, in particolare per gli utenti non esperti. Questa rappresentazione visiva può essere effettuata mediante indicatori.

B.4) Come rendere visivamente la valutazione dei servizi ecosistemici? Mappatura dei servizi ecosistemici

Alcuni stakeholders con poca esperienza nello sviluppo territoriale e nella gestione ambientale devono partecipare a un processo decisionale relativo alla pianificazione di un nuovo territorio che implica lo sviluppo di un turismo di massa con conseguenze sul panorama tradizionale. Colui rappresenta un gruppo di abitanti del luogo che non ha i mezzi per condurre studi onerosi per dimostrare il valore del territorio. Tali soggetti vorrebbero avere maggiori informazioni sui SE e su come usarli nel processo decisionale. Hanno bisogno di leggere le mappe che mostrano i valori degli indicatori e comprenderne meglio il significato. Il case study spiegherà perché i SE sono uno strumento efficace per sintetizzare le informazioni relative al valore di un territorio per le sue caratteristiche culturali e per la presenza di specie rappresentative di piante e animali.

I.1 ) L’approccio di AlpES ai servizi ecosistemici

Le Alpi sono considerate come un mosaico di territori con peculiarità naturali e socio-economiche specifiche. Questa varietà ha effetti diretti sulla quantità e la qualità dei servizi ecosistemici oltre che sulla loro interrelazione. La fascia alpina è inoltre caratterizzata da una morfologia aspra e dalla complessità amministrativa, con molti paesi che convergono verso i bacini idrografici.

I.2) Metodi e strumenti per la mappatura e la valutazione

La definizione della mappatura e della valutazione dipende strettamente dagli scopi e gli obiettivi che le sottendono e che danno avvio allo sviluppo dei SE. Questi sono diversi all’interno degli stati partner del progetto, dal momento che alcune proposte mirano espressamente alla valutazione monetaria mentre altri puntano alla valutazione degli ecosistemi per diverse ragioni.

I.3 ) Approfondimento sugli indicatori AlpES dei servizi ecosistemici

In questo modulo sarà presentata la logica degli indicatori AlpES, con un’attenzione particolare su metadati, fonti e calcoli. Per prima cosa, spiegheremo le ragioni per cui sono stati scelti da AlpES e, in seguito, il modo in cui sono creati e calcolati. Lo scopo di questo articolo è di dare un chiaro quadro degli strumenti AlpES più importanti per la valutazione dei SE ed è pertanto necessario spiegare il processo dalla fonte dei dati agli algoritmi finali, organizzando il testo in brevi paragrafi relativi alle singole fasi, con collegamenti a documenti esterni (ad es. elenco delle fonti dei dati).

I.4) Strumenti per l’implementazione dei servizi ecosistemici

Quando si partecipa o si guida un processo decisionale, è fondamentale avere informazioni di background sul perché i servizi ecosistemici sono un elemento fondamentale nelle politiche nazionali e nelle strategie locali in materia di gestione ambientale e sviluppo territoriale.